Published on 11/10/2020
Categories: Aerospace
Tags: Nadcap

Requisiti pirometrici AMS 2750 per i trattamenti termici: cosa c’è di nuovo nella revisione F

Requisiti pirometrici AMS 2750 per i trattamenti termici: cosa c’è di nuovo nella revisione F

This article is available in English too.

L’AMS 2750 (Aerospace Material Specifications) è una specifica internazionale “Aerospace” che copre i requisiti pirometrici per gli impianti utilizzati per il trattamento termico di materiali metallici. Nello specifico, copre sensori di temperatura, strumentazione, equipaggiamenti degli impianti, fattori di correzione e offset dello strumento, prova di accuratezza del sistema e prova dell'uniformità della temperatura. Questi sono necessari per garantire a parti o materie prime il trattamento termico in conformità con le specifiche applicabili.

L'AMS 2750 adesso è in revisione F, era revisione E dal luglio 2012.

  • L'intero documento è stato riformattato in linea con le attuali AMS, le tabelle e le figure sono incluse nel testo nel punto in cui sono referenziate.
  • Nessuna barra di modifica: ogni sezione è stata riformulata o rinumerata.
  • Rispetto alla revisione E, il documento è più lungo del 25%, ora ha 25 tabelle anziché 11.
  • Grande novità, i gradi riportano il decimale: era +/- 6 °C, adesso +/- 6,0 °C.
  • La maggior parte delle modifiche sono testuali allo scopo di fornire maggior chiarezza con aggiunte, spiegazioni e dettagli attraverso tabelle e figure.
  • Precisione e requisiti sono ora specificati al primo decimale (ad es. 500,0 °C anziché 500 °C, 1,0 ° C anziché 1 °C).

Alcuni cambiamenti sono immediati, altri hanno una transizione di 2 anni.
Per i partecipanti al programma NADCAP (National Aerospace and Defense Contractors Accreditation Program), l’applicazione della revisione F sarà con la pubblicazione ed applicazione della check list AC7102/8 in rev. A (previsione: Gennaio 2021).

SAT Alternativo

Uno dei cambiamenti più importanti, e con potenziale impatto, è quando è utilizzato il sensore di carica durante la produzione. Il sensore di carica (load sensor) è tipicamente utilizzato sui forni sottovuoto con strumentazione tipo B secondo la AMS 2750.

Il cambiamento è sulle limitazioni inserite per il SAT alternativo, tipicamente effettuato sui sensori di carica dei forni sottovuoto.
SAT è l’acronimo del System Accuracy Test (prova dell’accuratezza del sistema di misura).
È una valutazione degli errori combinati del sensore di temperatura, della prolunga (e dei connettori) e dello strumento per garantire la conformità ai requisiti dell’intera catena pirometrica.
Più precisamente è il calcolo matematico della somma degli errori del sensore del forno (sensore di carica) e dell'errore del connettore, del cavo di estensione e del canale dello strumento di registrazione.

Questo test è molto semplice e non impattante sulla produzione, è possibile effettuarlo durante la calibrazione degli strumenti di processo e rilevare l’errore del sistema, dal connettore del sensore di temperatura fino al canale del registratore, e sommarlo a quello del sensore di carica ad ogni cambio del sensore.
In questa maniera col semplice calcolo matematico si può ottenere la differenza SAT e definirne la conformità dell’intero sistema in prova.

AMS2750F al paragrafo 3.4.8.1 richiede:

The alternate SAT applies to load sensors used only once (single use).

Quindi il SAT alternativo è possibile effettuarlo sui sensori di carica utilizzati esclusivamente una volta sola (monouso).
Questo ovviamente penalizza molto in termini di costi gli utilizzatori che altrimenti potrebbero utilizzare i sensori di carica fino a 3 mesi.

Questo nuovo requisito ha generato una approfondita discussione all’interno del team PRI (Performance Review Institute) NADCAP, nelle passate settimane.
È stata quindi emessa il 14 Ottobre 2020 la “Auditor Advisory” n. HT–20–010 che conferma il nuovo requisito della AMS 2750:

Alternate SAT applies to load sensors ONLY when load sensors are used once (single use). When load sensors are used multiple times, the Alternate SAT shall not be used.

Auditees are reminded that they can use any of the three SAT methods defines in AMS2750 Rev. F paragraphs 3.4.7, 3.4.8 or 3.4.9 interchangeably, provided the sensor system meets the requirements of the method implemented.

Pertanto, il SAT Alternativo DEVE essere sostituito dal SAT Comparativo, laddove i sensori di carica non sono sostituiti ad ogni uso.
Ovviamente il SAT comparativo impatta sulla gestione del test durante la produzione.
Questo in quanto durante la produzione, alla scadenza richiesta, necessita dare istruzioni alla produzione che, coordinandosi con il tecnico della pirometria, dovrà posizionare entro 76 mm dal sensore di carica e nelle stesse condizioni di produzione un sensore SAT che sarà utilizzato per la prova SAT, durante la stabilizzazione dell’impianto.

Tutto questo risulta molto complesso nella gestione e nel tempo.

AERONDI, che opera presso le industre Aerospace per la pirometria, ha predisposto, al fine di rendere meno gravoso il compito della produzione, degli “heat sink“ (dissipatori di calore normalmente utilizzati per l’alloggiamento del sensore di carico, rappresentativo della produzione) con doppio foro al fine di garantire il corretto posizionamento del sensore SAT durante la prova e nello stesso tempo avere una migliore ripetibilità della prova.

Infine, con l’applicazione della AMS 2750 rev. F il SAT Alternativo DEVE essere sostituito dal SAT Comparativo, quando il numero di utilizzi dei sensori di carica è maggiore a uno.

Cos’è un SAT comparativo?
Questo argomento sarà trattato nel prossimo articolo.

Gerardo Errichiello
Aerondi S.r.l.

Ti è stato utile l'articolo?

Condividilo allora con i tuoi amici su Facebook!
A te basta solamente cliccare il pulsante qui sotto, ma a noi farai un enorme favore.

 

You are the reader number 3,492.

Comments

Next article

How to properly debind parts produced by metal additive manufacturing

Next article

Would you like to see a particular topic covered on this blog?

If you have an idea for an article or just have a question for us, we will be pleased to listen.